HOME
Video

FAQ Curiose

Domande sulla toelettatura

Nell’ideologia comune il pelo del cane va tosato, soprattutto perché si pensa che tenga caldo.

Considerando che esistono un gran numero di razze che richiedono attenzioni e trattamenti diversi, FIGARO DOG distingue da sempre i bisogni di ciascuno di loro.

Secondo noi, nel loro rispetto, solo il barboncino può essere tosato poiché non compromette la salute e l’aspetto del pelo!

Razze come il golden retriever, il border collie, il bovaro del bernese, il pastore tedesco, il pastore svizzero, il pastore belga, il terranova, il chowchow, eccetera non devono essere assolutamente tosate ma slanate, come sostiene FIGARO DOG come propria filosofia da anni.
Essa viene effettuata con un processo che va dall’utilizzo di prodotti specifici naturali e non aggressivi per la fase del lavaggio, a strumenti come spazzola, pettine e coat-king per la fase della slanatura per e post bagno fino al soffiatore per la fase dell’asciugatura. Da non confondere con il comune phon, che emana aria calda costante inaridendo la pelle. Al contrario il soffiatore emana aria tiepida costante facendo ottenere un’asciugatura più veloce, dato che fa evaporare l’eccesso di umidità, asciugando il pelo alla radice, senza però disidratare la pelle, ottenendo così un risultato migliore del pelo. (più morbido, più lucido..)

FIGARO DOG consiglia che questa procedura venga ripetuta dalle 3 alle 4 volte l’anno (ovvero ogni volta che cambiano le temperature) per non far accumulare il pelo “sottopelo” nuovo su quello vecchio che creerebbe disagio, calore in eccesso, problemi sulla pelle o formazione di nodi. A tal proposito, riguardo questi ultimi, viene fatta una valutazione per capirne l’entità, quanto siano attaccati alla pelle, dopodiché si decide se la fase di snodatura si possa effettuare in un’unica volta o se siano necessari più step ravvicinati accompagnati da una buona gestione a casa. (spazzolatura)
Questo serve per non far stressare, agitare e far del male al cane (pelle arrossata) e per non stressare il pelo.
Tutto questo avviene manualmente e, se necessario, con l’utilizzo di spazzola, pettine e coat-king.

Le ghiandole perianali sono piccole sacche che si trovano ai lati dell’ano e che, se non vengono svuotate regolarmente dal toelettatore o dal veterinario, possono accumulare il liquido che, a lungo andare, può portare alla fistolizzazione.
Cani e gatti devono poter consumare al meglio le loro unghie sul marciapiede o con il tiragraffi, ma comunque vanno tagliate in fase di crescita per evitare che si conficchino nei cuscinetti, modifichino la camminata portando problemi a zampe e schiena e tenendo attentamente sotto controllo la crescita del capillare interno.
FIGARO DOG consiglia una buona alimentazione a base di crocchette, qualche “bastoncino puliscidenti” ed una vita salutare con passeggiate. Viene invece sconsigliato l’utilizzo di trattamenti sbiancanti o pulenti se non sotto la stretta sorveglianza di un professionista veterinario.
FIGARO DOG controlla costantemente le orecchie del vostro animale, valutando se sia necessario l’intervento del veterinario per problematiche come la malassezia o l’otite.
Se sì, FIGARO DOG vi consiglia di tenere sotto controllo l’alimentazione, che potrebbe essere la causa di questa reazione acida ( come anche la pipì).
FIGARO DOG suggerisce di spazzolare per non far perdere l’abitudine alla manipolazione e per evitare la formazione di nodi con l’utilizzo di spazzola e pettine, facendo particolare attenzione ad alcune parti come il muso, sotto le orecchie, sotto le ascelle, sull’intimo, perché sono le parti più delicate. La cura è alla base di tutto!
Ebbene sì, è così a differenza di ciò che si possa pensare ne hanno necessità anche razze come il jack russell, il labrador .. Grazie all’utilizzo del soffiatore e del pettine da pulci o uno a denti stretti, salterà anche il loro sottopelo.

Lo stripping è un procedimento molto molto delicato, di precisione, praticamente chirurgico, che viene eseguito con l’uso di un attrezzo chiamato coltellino e della pietra pomice ad alcune razze con il pelo duro, come il bassotto a pelo ruvido, il jack russell a pelo ruvido, lo schnauzer, il fox terrier, l’airedale, il cavalier king, eccetera.
Procedura che serve per aiutare il cane a togliere il pelo morto che non riesce a perdere naturalmente perché più radicato. Procedura che va ripetuta dalle 3 alle 4 volte l’anno, c’è chi mette più pelo, chi ne mette meno; è soggettivo.

Il trimming è il mantenimento dello stripping, va fatto per far sì che non si accumuli troppo pelo morto da dover togliere tutto insieme in un’unica volta, per non stressare ed arrossare la pelle del cane. Lavoro delicato e chirurgico come lo stripping. Va ripetuto dai 3 ai 4 mesi.

Lo facciamo affinché non si attacchino le schifezze varie che possono calpestare per strada o al parco, evitando così di creare disagi dell’andatura della camminata, che può portare problematiche a zampe e spina dorsale. Al contrario ai gatti non li togliamo per proteggerli dalla possibilità che si infili fra i cuscinetti la ghiaietta della loro sabbietta e dia loro fastidio.
Eh sì, la nuova moda che ha preso abbastanza piede è di fare il bagno e l’asciugatura al gatto! Niente di più inutile e stressante, dato che sono in grado di lavarsi da soli(a meno che non abbiano problemi di età o di pelle) e, solitamente, vivono dentro casa. A differenza del cane si spaventarebbe dei rumori dell’asciugatura e non sarebbe convincibile e gestibile come il cane!
È super importante, per come la viviamo noi è fondamentale!! Non solamente per il lavaggio di per sé e per l’estetica (che comunque conta), ma soprattutto per l’abitudine, la gestione, la manipolazione anche da parte di persone al di fuori del contesto familiare, per l’educazione, il benessere ed il superamento di eventuali fobie e traumi relative alla toelettatura o di qualsiasi altro genere ed esperienza precedente!